Come funziona studio di registrazione?

Come funziona studio di registrazione?

25 Gennaio, 2019 0 Di Karaeasy

Come funziona Studio di registrazione?
Per affrontare una sessione di registrazione bisogna essere ben coscienti delle proprie necessità. “Il tempo è denaro” in tutti i sensi, più tempo impieghi infatti in un studio di registrazione più il prezzo per usufruirne aumenta. Il fonico è colui che meglio sa come gestire il tempo in uno studio di registrazione quindi è consigliabile affidarsi a lui per poter essere preparati su tutti i fronti.

Il suono di base

-Se il suono di base non è buono, non sarà la registrazione, l’editing o il mixing a migliorarlo. Inoltre la qualità degli strumenti hanno un ruolo fondamentale per ottenere buoni risultati in studio.

Cura dei minimi dettagli

-È necessario anche una cura nei minimi dettagli, soprattutto se si registra con una propria strumentazione o effettistica. Ogni elemento (amplificatore, chitarra, pedali e processori di segnale) deve essere al suo posto. È preferibile fare uso di effetti solo nelle parti in cui sono strettamente necessarie al sound della performance. Bisogna ricordare poi che è possibile registrare una traccia con segnale pulito per poi aggiungere più in là un’elaborazione digitale con amplificatori ed effetti, per fare un modo che ciò accada le parti che sono state studiate devono avere un suono limpido in modo da poter notare eventuali imprecisioni.

Brani imparati a memoria

-I brani devono essere imparati a memoria e bisogna conoscere con precisione anche l’arrangiamento di esso in quanto poi dovrà essere registrato. In questa fase, il ritmo, la qualità espressiva e la pulizia del suono sono il nucleo di tutto il processo.

Registrazione con l’ausilio del metronomo

-Se si vuole registrare con l’ausilio del metronomo, è necessario seguirne la guida e suonare a tempo. Questo in particolare per quanto riguarda i brani pop e rock che hanno bisogno di un estrema precisione delle battute.