PEDALI PER PIANOFORTE COSA FANNO

PEDALI PER PIANOFORTE COSA FANNO

11 Marzo, 2019 0 Di Blogkaraeasy

Pedali per pianoforte ,Cosa fanno?

Il tipico pianoforte a coda moderna ha tre pedali. In contrasto con un organo, questi pedali non sono usati per suonare alcuna nota. Sono usati per regolare il modo in cui il pianoforte suona. Quando il pianoforte è stato inventato per la prima volta, alcuni di questi pedali sono stati creati come “fermate”, ovvero piccole leve che avresti tirato con la mano. Un pianista di solito ha bisogno di entrambe le mani, quindi sono stati successivamente spostati sulle leve del ginocchio durante il tempo di Mozart. Alla fine, si sono evoluti nei pedali che conosciamo oggi.

È importante capire non solo quando utilizzare i pedali, ma anche come funzionano fisicamente. Una volta capito come i pedali influenzano il suono del pianoforte, capire quando usarli sarà più naturale.

 

Damper Pedal o Sustain Pedal

Di gran lunga il pedale più usato è il pedale damper. Spesso è anche chiamato il “pedale sustain“. Preferisco chiamarlo pedale damper perché spesso può essere confuso con un altro pedale, che è un pedale diverso interamente.

Il pedale damper è il pedale più lontano a destra. Quando il pedale damper viene premuto, ogni nota suonata dal pianista continuerà a suonare fino a quando smetterà naturalmente di vibrare. Questo pedale viene usato spesso per ottenere un suono connesso e fluente dal piano. Questa è la spiegazione semplice, ma dobbiamo fare un ulteriore passo avanti per capire cosa sta realmente accadendo fisicamente all’interno della tastiera quando il pedale del forte è premuto.

 

Cosa sono gli ammortizzatori?

Le note suonate su un organo continuano finché si preme un tasto. I pianoforti non funzionano in questo modo. Non importa ciò che fa il pianista, ogni nota ha ciò che viene chiamato un “decadimento”. Dopo aver premuto una nota, il suono diventerà sempre più morbido, fino a quando la corda non vibrerà più. Molto spesso, tuttavia, la nota viene arrestata manualmente prima che decada completamente. Per fermare il suono di una nota, sono necessari gli ammortizzatori.

Un ammortizzatore è un pezzo di legno con feltro attaccato al fondo. Quando non si suona un piano, gli smorzatori toccano ogni corda del piano, in modo che le corde non vibrino e non venga emesso alcun suono.

Ammortizzatori di pianoforte

Quando viene premuto un tasto qualsiasi di un piano, un piccolo martello di legno si solleva per colpire una corda (in realtà fino a tre corde, ma ci arriveremo più tardi). Quando colpisce la corda, lo smorzatore viene immediatamente sollevato dalla corda, così la corda può vibrare e la nota suona. Quando il pianista rilascia il tasto, lo smorzatore ricade per impedire alla corda di vibrare, interrompendo così il suono.

Ora che sai cos’è un damper, puoi probabilmente immaginare come il pedale damper mantenga il suono in movimento. Sì, basta sollevare gli ammortizzatori di ogni stringa. Finché il pedale damper viene premuto, ciascun damper rimarrà sollevato ed il suono della nota si fermerà solo quando il suono decadrà completamente.

 

Suonare

il piano può suonare un bel po’ di note contemporaneamente.  Per assicurarsi che le note suonino collegate tra loro, viene spesso usato il pedale damper. Questo pedale è usato così tanto sul pianoforte che la maggior parte dei pianisti si riferisce ad esso come “il pedale”.

Il pedale damper tiene solo le note più a lungo, manca il punto più importante. Fa di più. L’uso del pedale consente al pianista di utilizzare vibrazioni particolari.

Le vibrazioni particolari si verificano quando una corda che non è stata colpita (non vibrando) reagisce alle vibrazioni di una corda armonicamente simile. Per dirla in modo semplice, le note che non sono state suonate suoneranno nello stesso momento delle note che sono state suonate. Le vibrazioni delle note che sono state colpite fanno vibrare altre corde.

Le altre stringhe che suonano non sono così forti come le note che sono state effettivamente suonate, quindi potrebbe non essere immediatamente ovvio che questo è ciò che sta accadendo. Se presti attenzione, tuttavia, l’effetto sul suono è chiaro. Il pianoforte è più forte e più brillante con il pedale premuto. Questo è vero anche quando viene suonata una sola nota.

Provalo. Suona una nota senza usare il pedale. Ora premi il pedale e suona la stessa nota. C’è una differenza? Provalo di nuovo con un mazzo di note allo stesso tempo. Scoprirai che c’è una differenza maggiore quando vengono suonate più note.

È importante capire questo fenomeno. A volte, anche quando un pezzo ha bisogno di essere legato, è necessario un suono più leggero che è una buona ragione per non usare il pedale. Ci sono anche delle volte in cui è necessario un suono più grande e non c’è motivo di suonarlo legato. In questi momenti il ​​pedale può spesso essere usato per creare un suono più brillante.

 

Una Corda Pedal o Soft Pedal

Il pedale a sinistra è chiamato pedale della corda oppure  pedale morbido. Preferisco una corda perché è il termine più usato nella musica scritta, e perché il termine “pedale morbido” non descrive in modo preciso il suo uso.

Se sei interessato a comprare un pedale oppure una tastiera ti lascio il link del nostro sito dove potrai trovarne diversi karaeasy.